Le news della notte dal krotonese

Isola di Capo Rizzuto (KR)– viola le disposizioni del Giudice: arrestato.  

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto, hanno arrestato un 36enne marocchino residente in quel centro, con precedenti di polizia, dove stava scontando una misura. Date le numerose violazioni alla predetta misura, il Tribunale Ordinario di Lecce l’ha sostituita con la custodia cautelare in carcere. Termine le formalità di rito, è stato tradotto presso il carcere di Crotone.

Crotone – viola l’obbligo di permanere in casa: arrestato.  

I carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Crotone hanno dato esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria con quella della custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte d’Appello dell’Aquila nei confronti di un 28enne foggiano. L’uomo in più occasioni ha violato la prescrizione dell’obbligo di permanenza in casa nelle ore notturne, misura applicatagli poiché ritenuto responsabile di incendi dolosi commessi in alcuni comuni del foggiano nei mesi di gennaio e febbraio di quest’anno.

Isola di Capo Rizzuto (KR) – violano il D.P.C.M. dell’8 marzo per commettere un furto: arrestati.  

I carabinieri della Tenenza Isola di Capo Rizzuto hanno tratto in arresto due giovani per furto. I due, un 27enne e un 25enne sono stati sorpresi con della refurtiva a bordo dell’autovettura con la quale circolavano, violando anche le disposizioni di cui al D.P.C.M. Per questo motivo, invece, sono stati denunciati a piede libero. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Isola di Capo Rizzuto (KR) – esplode colpi d’arma da fuoco durante una lite per futili motivi: arrestato. 

I carabinieri della Tenenza Isola di Capo Rizzuto hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 62enne del luogo. L’uomo, stando ai primi accertamenti, dopo un’accesa lite e utilizzando una pistola illegalmente detenuta, ha esploso alcuni colpi d’arma nei confronti di un 40enne del luogo, senza procurargli alcuna lesione. 

A seguito di perquisizione domiciliare, nella disponibilità dell’uomo, sono state rinvenute alcune munizioni e una pistola con matricola abrasa, verosimilmente riconducibili all’episodio dello sparo. Terminate le formalità di rito, l’autore è stato sottoposto a fermo e tradotto presso la casa Circondariale di Crotone come disposto dalla locale Procura della Repubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: