OPERAZIONE “DUE MONDI”. Arrestati in Croazia 2 latitanti albanesi.

Avevano scelto una località al confine tra Serbia e Croazia, quasi a metà strada tra l’Italia e l’Albania, per trascorrere la loro latitanza e probabilmente continuare a mandare avanti indisturbati i loro traffici illeciti, Reni LEKA ed Ergest GJEKA, sfuggiti alla cattura lo scorso 26 febbraio, nell’ambito dell’operazione “DUE MONDI”, condotta dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Livorno.

Nel contesto della collaborazione internazionale, in cui fondamentale è stato il contributo dei Carabinieri labronici, i due cittadini albanesi, rispettivamente di 28 e 31 anni, destinatari di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. di Livorno,per traffico illecito di sostanze stupefacenti, sabato scorso sono stati localizzati a Bajakovo e tratti in arresto dalla polizia croata.

L’indagine, coordinata dal Sost. Massimo Mannucci della Procura della Repubblica di Livorno, aveva accertato che gli arrestati erano due “pezzi da novanta” del gruppo, composto da altri loro connazionali, dedito all’approvvigionamento di ingenti quantitativi di varie sostanze stupefacenti, perlopiù marijuana e cocaina, ed alla successiva vendita al dettaglio in questa provincia, attraverso una collaudata e capillare rete distributiva.

A loro carico, infatti, sono stati documentati numerosi episodi di trasporto e cessione di importanti quantitativi di stupefacente. In particolare, la coppia LEKA-GJEKA occultò in un container, all’esterno di un annesso agricolo a San Giuliano Terme (PI), in attesa della successiva commercializzazione sul mercato labronico, 80 kg di marijuana. L’ingente quantitativo di droga fu rinvenuto e sequestrato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Livorno il 20 marzo 2018.

Il LEKA ed il GJEKA, inoltre, sono risultati essere i fornitori dei due trafficanti di origine napoletana dimoranti sull’isola d’Elba, appartenenti alla famiglia TOMMASELLI ed affiliati all’omonimo clan operante nel quartiere napoletano di Pianura, che rivendevano lo stupefacente sulla piazza di spaccio elbana avvalendosi di pregiudicati del luogo.

Con quelli di sabato scorso salgono a 25 gli arresti dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Livorno nell’ambito dell’operazione “DUE MONDI”. In questo contesto, si ricorderà, 36 sono in totale gli indagati, per traffico illecito di stupefacenti, e oltre 130 i kg di droga sequestrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: