Rai, Piero Marrazzo è stato sospeso dall’ufficio di Gerusalemme

La decisione dopo un controllo che ha fatto emergere presunte irregolarità nella gestione dell’ufficio di corrispondenza.

Piero Marrazzo, giornalista ed ex presidente della Regione Lazio, è stato sospeso dalla sede Rai di Gerusalemme per presunte irregolarità nella gestione dell’ufficio di corrispondenza. Nello stesso controllo è scattata la sospensione per un produttore esecutivo individuato come principale responsabile dell’accaduto.

L’indagine, come riporta Adnkronos, è scattata mesi fa in seguito a una lettera anonima arrivata alla Rai, alla Magistratura e ad altre autorità. Il contenuto della lettera è top secret, così come le indagini che si sono svolte in totale riserbo.

Nuovi guai per l’ex governatore del Lazio, con una lunga carriera in Rai come conduttore e inviato per diversi programmi televisivi, tra cui Mi Manda Raitre. Il giornalista aveva interrotto la sua attività in seguito alla candidatura e all’elezione alla carica di presidente della Regione Lazio, fino alle dimissioni nel 2009 per lo scandalo dell’incontro con una transessuale. L’anno dopo erano cadute le accuse nei suoi confronti, quando la Cassazione lo aveva dichiarato vittima di un complotto. In seguito a queste vicende, Marrazzo era tornato in Rai nel 2012 e dal 2015 era corrispondente da Gerusalemme.

VIRGILIO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: