Sicurezza Agroalimentare: sequestrate oltre 9 tonnellate di caffe’ verde colombiano detenute in un magazzino non registrato

I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Salerno, in collaborazione con personale dell’A.S.L. di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, presso un deposito di una ditta import-export operante nel commercio all’ingrosso di caffè, hanno sequestrato 9,6 tonnellate di caffè verde colombiano, per un valore complessivo di 22mila euro, poiché stoccate in una struttura priva di registrazione sanitaria. Nel corso dell’ispezione sono state accertate irregolarità in materia sanitaria, quali manipolazione del prodotto non autorizzata ed assenza del manuale di autocontrollo HACCP, che hanno condotto al divieto di commercializzazione del caffè ed alla diffida del titolare.

19 marzo 2019

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: