Salvini “Fabio Fazio resta in Rai? Sì, ma a una condizione”

Salvini, durante un comizio in Sardegna, ha dichiarato che Fabio Fazio continuerà a condurre in Rai a patto di accettare stipendi inferiori.

Fabio Fazio è tornato nel mirino di Matteo Salvini. Il conduttore di Che tempo che fa è da tempo criticato per i suoi compensi, giudicati troppo alti da entrambi i partiti di governo. Secondo quanto riportato da TPI, durante un comizio a Carbonia (Sardegna) il vicepremier leghista ha assicurato che il conduttore “continuerà a fare le sue splendide interviste, magari guadagnando meno quattrini“. Salvini non ha perso l’occasione per sottolineare tanto i guadagni di Fazio quanto la sua appartenenza a una linea politica ben diversa da quella del Carroccio: “Nella prossima vita voglio nascere anch’io milionario di sinistra come lui. Si porta a casa i milioni e fa la morale”.

Salvini contro Fabio Fazio

Il vicepremier e il conduttore hanno più volte espresso posizioni opposte a proposito di svariati temi di attualità, a cominciare dalla questione migratoria e dal decreto sicurezza. Nel gennaio 2019, Fabio Fazio ha commentato su Twitter lo sgombero del Cara di Castelnuovo di Porto, in provincia di Roma.

“Lo sgombero è un’ulteriore prova di disumanità e incoerenza“, ha scritto il conduttore. “Cancellare ogni tentativo di integrazione aumenta l’insicurezza. E soprattutto aumenta disperazione e ingiustizia”.

Non si è fatta attendere la risposta di Salvini, che ha nuovamente sottolineato i guadagni del volto di Che tempo che fa: “Il milionario (a carico degli italiani) dice che sono disumano. Più si arricchiscono, più perdono il contatto con la realtà. Incassa che ti passa, io vado avanti nel nome del buon senso e del rispetto delle regole. Bacioni”. Prima di allora, il vicepremier aveva già accusato (sempre tramite social) Fazio di guadagnare “in un mese quanto me in un anno. Da cittadino italiano una mia preoccupazione sono i maxi stipendi. Secondo me qualche stipendiuccio da quelle parti va rivisto”.

notizie.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: