Al 43° Rally 1000 Miglia si riaccende la sfida tricolore

La classica bresciana, primo round del Campionato Italiano Rally WRC, si disputerà dal 28 al 30 marzo con un percorso in parte rinnovato e una nuova prova spettacolo. La presentazione ufficiale il 28 febbraio in Comune a Salò, online oggi il nuovo sito internet.

L’attesa inizia a farsi palpabile. La stagione sportiva bresciana prenderà il via tra poco più di un mese da Salò, con la 43^ edizione del Rally 1000 Miglia che, a causa delle esigenze del Campionato Italiano Rally WRC, verrà anticipata rispetto al passato e si svolgerà dal 28 al 30 marzo.

Parte da qui l’edizione 2019, un concentrato di novità e conferme sulla quale l’Automobile Club Brescia sta lavorando intensamente da diversi mesi, perfezionando aspetti tecnici, logistici e d’immagine. Il 43° Rally 1000 Miglia sarà ancora una volta la tappa di apertura dell’apprezzato Campionato Italiano Rally WRC, la serie italiana in cui possono competere le vetture della massima categoria ammessa in Italia. Un concentrato di meccanica e prestazione che affascina gli appassionati e chiede ai piloti una grandissima padronanza, specie su un percorso come quello del Rally 1000 Miglia. A questo si aggiunge anche la validità per la rinnovata Coppa ACI Sport di Zona (ex CRR), con coefficiente 2.

La gara bresciana avrà anche quest’anno il suo fulcro sulle rive del Lago di Garda, a Salò, dove lo scenografico Lungolago Zanardelli si prepara ad ospitare partenza e arrivo. A Cunettone di Salò sarà invece allestito il parco assistenza, la Direzione Gara e la Sala Stampa. Il percorso, che sarà svelato insieme ad altri dettagli tecnici giovedì 28 febbraio, alle ore 11:00, alla presentazione ufficiale in Comune a Salò, sarà il medesimo sia per il CIWRC che per il CRZ e supererà i 120km complessivi di prove speciali. Leggendo i nomi dei tratti cronometrati che lo staff tecnico AC Brescia ha inserito nella tabella distanze e tempi 2019 gli appassionati noteranno, non senza emozione, che la tradizione del Rally 1000 Miglia sarà anche quest’anno onorata.

Non mancheranno comunque le novità, alcune già trapelate in queste ultime settimane, come quella della nuova prova spettacolo di apertura, che non sarà più al kartodromo di Lonato ma tornerà in un’altra location dove il Rally 1000 Miglia ha già scritto pagine della sua storia.

La novità più interessante di questi giorni è però sicuramente il rinnovato sito web www.rally1000miglia.it che riscrive in chiave digitale l’eccellenza della gara bresciana anche online. Un nuovo portale fortemente emozionale studiato per rispondere alle esigenze di tutte le categorie di visitatori: equipaggi partecipanti, operatori media e appassionati. Un sito che vi proietterà nel mondo del Rally 1000 Miglia tra aneddoti legati alla lunga storia, iniziata con la prima edizione del 1977, fotografie spettacolari e presto completato anche con la descrizione delle prove speciali dell’edizione 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: