“Cerco un regista che porti al cinema le mie commedie”, dice Vincenzo Salemme

REDAZIONE, 05 FEB – Vincenzo Salemme è al Sistina di Roma con la sua ultima commedia, ‘Con tutto il cuore’. L’autore, attore e regista di Bacoli ritrova il tocco delle sue opere più fortunate e divertenti (pensiamo a ‘Passerotti o pipistrelli?’, ‘E fuori nevica’ o ‘Premiata Pasticceria Bellavista’) raccontando la vicenda di una persona per bene, un insegnante di lettere antiche, Ottavio Camaldoli, che subisce un trapianto di cuore, ma non sa che l’organo che gli è stato donato è quello di un feroce delinquente, Antonio Carannante detto ‘il barbiere’ (perché faceva barba e capelli alle vittime) morto ucciso per mano di Pasquale Percuoco detto ‘Mangiacarne’, che prima di morire ha chiesto alla madre Carmela (Antonella Cioli), nella casa che si sono costruiti nell’area archeologica di Pompei, che colui che lo ricevera’ in dono, possa vendicarlo. Il professore, che già subisce le angherie di una ex moglie (Teresa Del Vecchio) e del suo nuovo compagno, lui che è troppo remissivo con la figlia ventenne che vive in casa sua e si fa abbindolare da un finto infermiere (Domenico Aria) e della badante che dovrebbe accudirlo al suo ritorno a casa dopo due mesi di ospedale (Vincenzo Borrino, napoletano che per lavorare si traveste da indiana con la testa dondolante), si trova ad affrontare un dilemma: uccidere l’assassino del ‘barbiere’ o morire per mano del fratello gemello di questi.

[AGI]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: