Energia elettrica, consumi in diminuzione: cresce il rinnovabile

La Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, ha pubblicato i dati relativi al consumo di energia nel mese di dicembre 2018.

Diminuiscono i consumi di energia elettrica e cresce la produzione da fonti rinnovabili. È quanto emerso dalle analisi condotte dalla Terna, la società incaricata di gestire la rete elettrica su suolo nazionale. La domanda di energia elettrica in Italia nel mese di dicembre 2018 è diminuita dell’1,5% rispetto ai consumi dello stesso mese nel 2017, toccando quota 26,5 miliardi di kWh. Gli esperti della Terna imputano tale calo alle conseguenze dell’andamento della temperatura e del calendario lavorativo degli italiani. A dicembre sono stati registrati non 18 ma 19 giorni lavorativi e le temperature medie nella penisola hanno registrato un grado centigrado in piùrispetto alla media dell’anno precedente. La correzione del dato iniziale, eliminando gli effetti della stagionalità, dei cambiamenti climatici e del calendario, porta a una contrazione della domanda pari a -1,1%.

La variazione è stata registrata, con lievi differenze, in tutto il Paese. Al Nord e al Sud, il calo è di -1,5%, mentre il Centro ha fatto registrare una flessione dello -1,3%. I dati di dicembre (destagionalizzati e corretti dal punto di vista del calendario) segnano un +0,4% rispetto al mese di novembre.

Il trend generale mostra un andamento debolmente crescente nel corso dell’anno.

Cresce l’energia rinnovabile – La Terna ha inoltre elaborato i primi dati provvisori relativi al consumo di energia elettrica in Italia in tutto l’anno 2018. La richiesta totale ammonta a 321,9 miliardi di kWh e segna un lieve aumento rispetto all’anno precedente, pari a +0,4%. Il dato non cambia tenendo conto delle variazioni di calendario. Il 38% della domanda energetica degli italiani è stata soddisfatta da fonti di energia rinnovabile, con un aumento rispetto al 32% del 2017. Si tratta del risultato migliore, dal punto di vista ambientale, dai dati del 2013. Risulta in crescita la produzione di energia idrica (+56,7%) e fotovoltaica (+5,8%). In calo sono invece l’energia geotermica (-1,2%), termica (-9,2%) ed eolica (-15,4%).

La produzione nazionale – L’86,6% dell’energia rinnovabile utilizzata dagli italiani deriva dalla produzione nazionale; il restante 13,4% è di importazione. La produzione nazionale netta ha registrato una diminuzione del 2,8% (per un totale prodotto di 23,2 miliardi di kWh) rispetto al dicembre 2017.

L’analisi completa del quadro energetico mensile e quella provvisoria annuale è disponibile all’interno della pubblicazione “Rapporto mensile sul sistema elettrico“. È possibile consultare i dati sul sito della società Terna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: