Si apre portello, aereo in fase di decollo perde lingotti d’oro

(foto: http://siberiantimes.com)
SIBERIA, 15 MAR – Un aereo russo ha perso più di 3 tonnellate di oro, scivolate via dalla stiva durante il decollo dall’aeroporto di Yakutsk, in Siberia. Lo ha reso noto il ministero dell’Interno, citato dall’agenzia Tass.

A quanto pare, il portellone dell’aereo -un Antonov An-12- si è aperto e una parte del carico complessivo di 9 tonnellate è fuoriuscito. Gli addetti dell’aeroporto hanno recuperato più di 150 lingotti sparsi per la pista. L’aereo era diretto a Krasnoyasrsk con il carico di una compagnia mineraria locale. Dopo l’incidente, è stato costretto ad un atterraggio d’emergenza a Magan, a soli 12 km da Yakutsk.

La polizia, si legge sul ‘Siberian Times’, ha sigillato la pista per poter recuperare il ‘bottino’. Gli ingegneri tecnici dell’aeroporto di Yakutsk che hanno preparato l’aereo per il decollo sono stati arrestati. Il valore totale del carico ammontava a 21 miliardi di rubli (circa 300 milioni di euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *