La Commissione Sportiva Auto Storiche ad Automotoretrò

Nel fine settimana, sull’Area Incontri ACI Storico al salone internazionale auto d’epoca di Torino, sono state anticipate le linee guida dei campionati italiani 2018.

TORINO, 07 FEB – Nel corso di un incontro sobrio ed informale, tenuto sullo stand espositivo ACI Storico e ACI Torino ad Automotoretrò, il presidente della Commissione Sportiva Auto Storiche ACI Sport Paolo Cantarella, Federico Ormezzano e Luca Monti hanno illustrato le principali novità delle serie tricolori 2018.
Iniziando con un breve ma efficace excursus sulla stagione agonistica 2017, confermando il il trend positivo del settore auto storiche Cantarella, in qualità anche di presidente della Commissione Sportiva della FIA, ha avuto modo di rilevare la qualità delle manifestazioni nazionali, in funzione anche dell’alto numero di eventi e di partecipanti agli stessi.

Image

Federico Ormezzano ha sottolineato come la prima stagione del Trofeo Rally Nazionali abbia avuto buon esito e sia stato partecipato soprattutto in Seconda e Terza zona, mentre per il 2018 ci si attende maggiore presenza di iscritti in Prima e Quarta con l’ingresso delle nuove gare a calendario. Per il CIR Auto Storiche è confermato l’istituzione del Titolo Nazionale Scuderie, ma anche il format ad otto tappe, soluzione gradita dai concorrenti, e l’istituzione di un Parco Assistenza per ogni tappa di gara. Ormezzano ha indicato che la lunghezza complessiva delle prove speciali di un rally storico non potrà essere inferiore a 60 chilometri e superiore a 150 chilometri.

Image

Luca Monti ha illustrato le molteplici novità che riguardano la Regolarità Autostoriche, settore che segue in affiancamento a Maurizio Torlasco il quale non ha potuto esser presente ad Automotoretrò per la concomitante partecipazione con il Rally Montecarlo Historique. Oltre ad alcune correzioni regolamentari riguardanti lo svolgimento delle zone di rilevamento su pressostati, a grandi linee è stato illustrato l’istituzione del Campionato Italiano Media in abbinamento ai rally e della Superclassic Cup tra le prove di Regolarità Classica.

L’incontro è stato seguito da piloti, team manager e organizzatori come Giancarlo Quaranta, dell’Automobile Club Torino, che ha presentato l’edizione 2018 della Cesana Sestriere e di Giorgio Vergnano che ha presentato La Grande Corsa, rally del Trofeo Rally Zona 1 e s’è concluso con l’appuntamento alle premiazioni dei Trofei e Coppe 2017, in programma a Roma il 17 febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *